Articoli su Londra

Alloggio a Londra Informazioni Corsi di inglese Lavoro Hotel e Ostelli in tutto il mondo Viamundis 

Cosa vedere a Londra (150 luoghi) Impara l'inglese: archivio di oltre 200 mila testi di canzoni 


Girato a Londra il nuovo film di Woody Allen Scoop

Girato a Londra il nuovo film di Woody Allen Scoop 

http://tgcom.mediaset.it  

Scoop, giallo comico con Johansson, nella pellicola Allen torna a recitare.
Si era preso una “pausa di riflessione” calandosi nei panni di regista per “Match Point”. Ma con “Scoop” Woody Allen non ha resistito e ha partecipato sia come regista che come attore. Nel cast Hugh Jackman e Scarlett Johansson. Protagonista è una ragazza americana che studia giornalismo a Londra e si trova ad indagare su alcuni misteriosi omicidi. Nel frattempo si innamora di un aristocratico inglese.

Tornano anche le battute di Allen (“Come nascita, sono di religione ebraica, ma poi mi sono convertito al narcisismo”. E ancora: “Non ingrasso di un grammo. La mia ansia funziona come aerobica”).

Tutto parte con un funerale. Quello del famoso giornalista Joe Strombel (Ian McShane). Il poveraccio mentre viene portato dalla morte in persona in barca sullo Stige viene a sapere che l’aristocratico rampollo inglese Peter Lyman (Hugh Jackman) non è altri che il ricercato serial-killer dei “Tarocchi”. E l’uomo, spinto da una professionalità mai davvero morta, segnala questa cosa alla giovane Sondra (Johansson) studentessa di giornalismo americana in visita a Londra.

In realtà Strombel apparirà per la prima volta alla ragazza nel posto più sbagliato. Ovvero in un teatro di avanspettacolo nella cassa de-materializzante dello sfigato prestigiatore americano Sid Waterman (Allen) in cui Sondra, tra il pubblico, si ritrova coinvolta per puro caso. Per lei inizierà comunque la caccia al serial-killer anche grazie all’aiuto del mago (alias Splendini) che spaccerà a un certo punto per il ricco padre americano.

Ma Sondra, una volta entrata nella vita dell’affascinate e ricco Peter Lyman, si ritrova innamorata di lui. Riuscirà la ragazza a gestire l’amore per Peter e le indicazioni sempre più stringenti della sua colpevolezza che gli arrivano dall’aldilà dal campione di giornalismo investigativo di nome Strombel?

CINEMA: COLIN FARRELL E EWAN MCGREGOR PROTAGONISTI PER WOODY ALLEN

CINEMA: COLIN FARRELL E EWAN MCGREGOR PROTAGONISTI PER WOODY ALLEN

(Adnkronos).Colin Farrell e Ewan McGregor saranno i protagonisti del prossimo film di Woody Allen. Il progetto, ancora senza titolo, sara’ sul set a Londra dal mese di giugno. Farrell e McGregor affiancheranno Tom Wilkinson e una protagonista femminile ancora non annunciata. Il lavoro inquadrera’ due fratelli (Farrell e McGregor) con gravi problemi finanziari; quando viene proposto loro di darsi al crimine, la situazione precipita e i due diventano nemici.

Sempre a Londra il nuovo film di Woody Allen

Sempre a Londra il nuovo film di Woody Allen

(Tratto da Trova Cinema di Radio Capital)

Woody Allen ha rinunciato al progetto di girare il suo nuovo film a Parigi, per tornare ancora una volta a Londra. Qui ha ambientato i suoi ultimi ‘Match Point’ e ‘Scoop’.
Secondo il Times, il regista avrebbe dovuto cominciare le riprese fra poche settimane, ma per questioni di budget, ha preferito trasferire il set a Londra. Avvolta dal mistero la trama del film, con Michelle Williams, nominata all’Oscar per ‘I segreti di Brokeback Mountain’.

Woody Allen a Londra ritrova la vena perduta

Woody AllenWoody Allen a Londra ritrova la vena perduta

(Gentilmente tratto da il giornale)

Nella Londra di Match point Woody Allen ritrova parte dello smalto perduto a New York. Ultimamente era infatti declinato ulteriormente, all’ombra di Spielberg produttore, a sua volta in declino con la Dreamworks. Perfino gli incassi europei di Allen sono diventati sempre più esigui, mentre quelli americani lo sono sempre stati. Canuto e sordo, Allen torna a dedicarsi al filone criminale di Prendi i soldi e scappa, Crimini e misfatti, Pallottole su Broadway, Criminali da strapazzo e de La maledizione dello scorpione di Giada, che costella la sua filmografia di una quarantina di pellicole in trentacinque anni. La lotta di classe ridotta all’essenziale (perché tu sei ricco e io no?) s’intreccia qui con quello gli amori irregolari, come nel filone principale di Allen. Il quale resta incline alle lungaggini (Match point dura due ore e dieci minuti), mentre basterebbe metà tempo per raccontare di un tennista (Jonathan Rhys Meyers) arrivista, oltre che irlandese (dunque implicitamente cattolico), che sposa una milionaria londinese e sopprime l’amante americana incinta (Scarlett Johansson), oltre alla vicina (Margaret Tyzack) di casa, testimone ingombrante. Ogni riferimento a Una tragedia americana di Dreiser (e al film derivatone, Un posto al sole di Stevens) non è casuale; come non lo è evocare Delitto e castigo di Dostoevskij, letto dal personaggio principale (ma questo è uno specchietto per le allodole). Quanto alla genealogia puramente filmica, essa risale, col tennista assassino, a L’altro uomo di Hitchcock; e con la scoperta finale del diario a Sangue blu di Hamer.

Di tipicamente alleniano, allora, che cosa c’è? Il finale, che per una volta vale la pena di attendere.
Dopo averlo visto, vi chiederete: Allen si rivela finalmente cinico, come un inglese? Ma per un americano dichiararsi cinico è la morte civile. Così fin dal Festival di Cannes (dove il film era fuori concorso) Allen negava tutto, anche l’evidenza: «Non sono cinico. Anzi, voglio mostrare che i crimini, anche politici, troppo spesso giovano a chi li compie». Infatti nel film si parla anche di «danni collaterali» per la vittima imprevista.  Ma si divertirà amaramente anche chi non capisse l’allusione.

MATCH POINT di Woody Allen (Usa/Gb 2005), con Jonathan Rhys-Meyers, Scarlett Johansson. 130 minuti