Articoli su Londra

Alloggio a Londra Informazioni Corsi di inglese Lavoro Hotel e Ostelli in tutto il mondo Viamundis 

Cosa vedere a Londra (150 luoghi) Impara l'inglese: archivio di oltre 200 mila testi di canzoni 


Carte d’identita’ inglesi: si cambia

Carte d’identita’ inglesi: si cambia

Londra – Il Governo britannico, cambia idea, e trasforma quella che doveva essere una brusca virata dei progetti di carte di identità biometriche in. E’ passato un anno di dibattiti sulle nuove card. Ora si è Londra deciso di abbandonare il progetto per la creazione del mega-database che avrebbero dovuto archiviare le informazioni personali dei cittadini. E’ stato anche cancellato il tanto discusso scanning dell’iride mantenendo “solo” quello delle impronte digitali e scansione del volto.

Tornando un po’ indietro, l’idea iniziale, prevedeva di rendere il National Identity Register (NIR) un archivio gigantesco che contenesse tutti i dati dei cittadini britannici. Una soluzione che non era proprio piaciuta tanto agli addetti ai lavori. Quali garenzie si davano ai cittadini per il rispetto e il corretto uso delle loro informazioni?

Gli esperti stavamo cercando di individuare una soluzione che permettesse di utilizzare gli asset governativi già esistenti. Per esempio, il Department for Work and Pensions (DWP) dispone già di un grande Customer Information System (CIS), che può essere riutilizzato per archiviare anche i dati biometrici del National Identity Registry.

Al momento queste informazioni non verranno condivise con il nuovo network, ma rese accessibili solo quando le persone si doteranno della carta d’identità di nuova generazione. Infine, per quanto riguarda i dati biometrici delle persone che desiderano asilo politico, a breve termine saranno trasferiti al NIR. Per il momento è stata presa la decisione di escludere lo scanning dell’iride per via dei non soddisfacenti risultati dei primi test estivi. Le prime id card britanniche verranno distribuite nel 2009, ma solo nel 2010 i volumi cresceranno vistosamente.