Articoli su Londra

Alloggio a Londra Informazioni Corsi di inglese Lavoro Hotel e Ostelli in tutto il mondo Viamundis 

Cosa vedere a Londra (150 luoghi) Impara l'inglese: archivio di oltre 200 mila testi di canzoni 


E’ morto Syd Barrett fondatore dei Pink Floyd

E’ morto Syd Barrett fondatore dei Pink Floyd

http://roackstar.it
La notizia è stata confermata solo pochi minuti fa da un portavoce dei Pink Floyd aggiungendo che la morte sarebbe avvenuta venerdì a causa di complicazioni dovute al diabete.

Syd è stata una figura fondamentale nello sviluppo di quella che sarebbe poi diventata la psichedelia, un musicista le cui doti sono state celebrate infinite volte e infinite volte è stato il suo apporto alla musica, sia come attore principale, sia come ‘semplice’ figura ispiratrice.

Per molti Syd è morto a metà degli anni ’70, nel momento in cui il suo cervello non ha retto i viaggi chimici e si è ritirato nella casa della madre; per altri la pazzia sarebbe arrivata comunque, era destinato, e la sua musica è stata solo la lingua con la quale dialogava. 

L’ultimo mito, colui che ha inventato i Pink Floyd e la psichedelia; un tributo infinito arriverà da tutti gli addetti ai lavori, dagli ascoltatori, dai fan, dai colleghi.

Le ultime notizie su Syd si riferiscono ad Aprile, costantemente recluso in casa, seduto dietro a una finestra murata a fissare la porta posteriore, pochissimi contatti ed escursioni tranne che per il suo viaggio quotidiano in tabaccheria, ma gentile e amichevole nelle chiacchiere di tutti i giorni con le pochissime persone che incontrava.

Un finale completamente differente dall’inizio quando un uomo da solo sul palco dell’UFO di Londra inventava un nuovo suono.

Non sembrava dovesse morire mai.

 

David Bowie, apparizione a sorpresa al Royal Albert Hall

David Bowie, apparizione a sorpresa al Royal Albert Hall

http://musiclink.it

Ospite di David Gilmour, canta classici dei Pink Floyd

Bella sorpresa per i fan di David Bowie presenti nel pubblico di David Gilmour che ieri si esibiva alla Royal Albert Hall di Londra. Il cantante è salito sul palco durante il bis del primo dei tre concerti sold out del chitarrista dei Pink Floyd e ha cantato “Arnold Layne” e “Comfortably Numb”. L’ultima apparizione di Bowie nel Regno Unito risale a due anni fa, prima dell’intervento al cuore, in occasione del Festival dell’isola di Wight.
Ma Bowie non è stato l’unico ospite di Gilmour: sul palco sono saliti anche David Crosby e Graham Nash, per la title ltrack dell’ultimo album di Gilmour, “On An Island” e Robert Wyatt che ha suonato la cornetta in “‘Then I Close my Eyes”, sempre dall’ultimo di Gilmour.

Mostra alla Redferns Music Picture Gallery sui Pink Floyd

Mostra alla Redferns Music Picture Gallery sui Pink Floyd

                          

Dal 21 febbraio prossimo al 18 aprile presso la Redferns Music Picture Gallery in Bramley Street ci sarà una ricca esposizione del noto gruppo musicale . Sarà intitolata “Shine on you crazy diamond”.  Grazie alle centinaia di fotografie e ai vari oggetti raccolti sarà possibile ripercorrere la loro storia dagli esordi fino ad oggi. 

Pink Floyd, Nessuna reunion in vista

Pink Floyd, Nessuna reunion in vista

Con un comunicato ufficiale congiunto, Roger Waters e David Gilmour hanno smentito definitivamente le voci insistenti su una possibile reunion dei Pink Floyd. Il documento è stato diffuso ieri in risposta alla notizia proveniente da fonte ufficiosa ma pubblicata su un considerevole numero di siti web circa una serie di concerti che la band avrebbe dovuto dare alla Royal Albert Hall di Londra a metà anno.”Nick, Richard, Roger e io stiamo dicendo direttamente ai fans che questo non accadrà” specifica in maniera secca il comunicato. La reunion avvenuta in occasione del Live 8 aveva dato adito a congetture di ogni tipo. Non era bastata la notizia del rifiuto della cifra astronomica di 130 milioni di sterline da parte di Gilmour e Waters, le voci hanno continuato a crescere fino alla smentita definitiva. (Luc)