Articoli su Londra

Alloggio a Londra Informazioni Corsi di inglese Lavoro Hotel e Ostelli in tutto il mondo Viamundis 

Cosa vedere a Londra (150 luoghi) Impara l'inglese: archivio di oltre 200 mila testi di canzoni 


Primo anniversario delle bombe di Londra. Tra rabbia e paura

Primo anniversario delle bombe di Londra. Tra rabbia e paura

articolo di Gideon Long

LONDRA (Reuters) – Il Regno Unito ricorda oggi il primo anniversario delle bombe di Londra in un clima dI calma riflessione e alcuni dei sopravvissuti dicono di avere ancora paura del terrorismo islamico perché li ha attaccati una volta e potrebbe rifarlo.

Il 7 luglio dell’anno scorso quattro giovani musulmani di origine britannica si sono fatti saltare in aria su metro e bus del trasporto pubblico londinese uccidendo 52 persone e ferendone 700.

Nonostante un’esaustiva inchiesta della polizia, nessuno è stato ancora incriminato in connessione agli attacchi e il governo dice di conoscere poco delle motivazioni che hanno spinto i kamikaze, del loro eventuale addestramento all’estero o del loro legame con Al Qaeda.

“So che ci sarà un altro attacco. So che non siamo sicuri”, dice Rachel North, 35 anni, che si trovava sul vagone della Piccadilly Line che saltò in aria vicino a Russell Square, uccidendo 26 pendolari.

Con un tempismo perfetto, probabilmente frutto del calcolo, ieri è stato diffuso un video nel quale Shehzad Tanweer, uno degli attentatori, ha letto le sue ultime parole prima di morire.

Il video, di cui pochi erano a conoscenza fino a ieri, è stato trasmesso da Al Jazeera, il canale televisivo con sede in Qatar e ha mostrato anche immagini di uno dei leader di Al Qaeda, Ayman al-Zawahri, che lascia intendere un legame tra la rete di Osama bin Laden e gli attentatori.

Nel video Tanweer ha detto che gli attentati che stavano per mettere a segno sarebbero stati “solo l’inizio”.

“Ci sarà una serie di attacchi che continueranno e diventeranno più forti fino a che tu (Regno Unito) non mandi via i tuoi soldati dall’Afghanistan e dall’Iraq”, dice Tanweer.

“Che tu sia dannato all’Inferno”, titola oggi il Daily Mirror in prima pagina pubblicando la foto di Tanweer.
 

Comments are closed.